Natale per Tutti e Calendario dell’Avvento!

NATALE_NV16_web

“Cibi senza” anche a Natale!

Secondo le ultime ricerche di mercato, gli italiani consumano sempre più alimenti cosiddetti “free from”, cioè senza glutine, lattosio, sale o zucchero. Una tendenza seguita anche a Natale andando alla ricerca di panettoni senza glutine e vegani, cioè senza uova, burro, latte e prodotti di origine animale.

Less is more. Anzi senza è meglio e a noi italiani piace di più. Le statistiche e le ricerche di mercato ci dicono, infatti, che i cibi “senza” sono sempre più presenti sulle nostre tavole. Secondo la Coldiretti, per esempio, nell’ultimo anno gli acquisti di prodotti senza glutine sono aumentati del 50% mentre la richiesta di quelli biologici senza l’uso della chimica sono aumentati del 20% ma sono in crescita anche i consumi di alimenti senza lattosio, senza sale o senza zucchero.

Ingredienti naturali. Secondo i dati dell’indagine Global Health and Ingredient Sentiment della Nielsen che ha messo a confronto gli stili alimentari di 60 diversi Paesi, il 67% degli italiani si dichiara preoccupato dell’impatto a lungo termine che gli ingredienti «artificiali» potrebbero avere sulla salute della persona, il 53% è disposto a pagare un prezzo più alto per alimenti e bevande che non contengono ingredienti indesiderati, ma solo il 37% sacrifica il gusto per un cibo più salutare.

Vegan style. In aumento anche la percentuale di italiani che non mangiano carne con il 7,1% degli italiani che si dichiarano vegetariani e l’1% vegani. A spiegare i nuovi trend dei consumi alimentari, è la maggior attenzione per il benessere, la forma fisica e la salute, e poi c’è anche una maggior diffusione di intolleranze alimentari. Una tendenza in forte ascesa nonostante il sovraprezzo poichè – precisa la Coldiretti – il 70% degli italiani è disposto a pagare di più un alimento del tutto naturale, il 65% per uno che garantisce l’assenza di Ogm, il 62% per un prodotto bio e il 60% per uno senza coloranti, secondo l’ultimo rapporto Coop.

Sotto l’albero. La tendenza del “free from” caratterizza anche le scelte dei prodotti con cui festeggiare il Natale.
E così Probios ha ideato una nuova ricetta che ha tutto il gusto del Panettone tradizionale, ma certificato senza glutine. Non contiene olio di palma ed è mutuabile dal Sistema Sanitario Nazionale.
Anche chi ha scelto un’alimentazione vegana, non deve rinunciare alla tradizione del panettone ma può optare per la linea GOvegan, prodotti con un gusto assolutamente sorprendente, che nulla fa rimpiangere nel confronto con i sapori tradizionali. Il tutto è reso possibile da una ricetta a base di farina di farro o di frumento, dolcificate con sciroppo d’agave. I panettoni GOvegan, a lievitazione rigidamente naturale e senza olio di palma, come tutti i prodotti alimentari che fanno parte di questa linea, sono certificati da Vegan Society che, per prima, nel lontano 1944, coniò il termine vegan. Si può scegliere tra diverse versioni: con farina di farro, di frumento al naturale o l’ultima novità di frumento al cioccolato.
Per chi ama il classico ma vuole un prodotto biologico, ci sono il panettone e il pandoro di frumento, biologico, a lievitazione naturale. Per chi ama sperimentare, invece, c’è il Panettone bio ripieno alla crema di vino frizzante che può essere anche una idea regalo.

Scopri QUI tutti i prodotti per un #NataleperTutti!

QUI i tips del nostro calendario dell’avvento bio!

Taggato con: , , , ,

FACEBOOK

TWITTER