Il 2017 è l’Anno del Turismo “green” e Sostenibile

FB17_840x400

Il turismo, per il benessere delle persone e del pianeta, deve rappresentare un’opportunità concreta e non un problema: ecco perché l’Assemblea generale della Nazioni unite ha deciso, il 7 dicembre 2015, che il 2017 sarebbe stato l’Anno internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo[1].

A quindici anni di distanza dalla prima celebrazione, si è infatti sentita la necessità di sottolineare nuovamente il bisogno di utilizzare questo settore del mercato – che genera ogni anno un fatturato di circa 1.260 miliardi di dollari – per il bene dell’ambiente e delle persone.

L’obiettivo è quello di aumentare la consapevolezza verso le tematiche ambientali e far diventare il turismo un motore per lo sviluppo reale e sostenibile per i paesi più in difficoltà. È un’occasione per ribadire, ancora una volta, che la salvaguardia ambientale deve andare di pari passo con l’equità sociale.

Secondo il segretario generale dell’Unwto (World Tourism Organization), Taleb Rifai, la dichiarazione delle Nazioni Unite del 2017 come Anno Internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo sarebbe “un’occasione unica per promuovere il contributo del settore del turismo ai tre pilastri della sostenibilità – economico, sociale e ambientale”, confermando l’opinione dei leader mondiali che in occasione della Conferenza delle Nazioni unite sullo sviluppo sostenibile (Rio + 20), avevano ritenuto che un turismo “ben progettato e gestito” poteva contribuire anche alla creazione di occupazione e favorire il commercio.

Probios, da parte sua, è da sempre attento alla sostenibilità, nel pieno rispetto della salute delle persone e dell’ambiente.

Da anni supporta infatti progetti volti a promuovere la salvaguardia dell’ambiente e a proteggere la biodiversità del Paese. Dal 2015, l’azienda utilizza il grano Senatore Cappelli coltivato in Toscana, favorendo l’agricoltura locale. Inoltre, da 3 anni a questa parte, Probios è partner del concorso di fotografia geografico-ambientale “Obiettivo Terra”, per la difesa e la valorizzazione del patrimonio ambientale italiano. Il contest, organizzato ogni anno da Fondazione UniVerde e dalla Società Geografica Italiana Onlus in occasione della Giornata Mondiale della Terra celebrata ogni 22 aprile, intende in particolare promuovere le bellezze naturali delle nostre aree protette e valorizzare, a livello internazionale, la biodiversità che caratterizza i parchi nazionali e regionali d’Italia.

[1]FONTE Lifegate
Taggato con: , , , ,

FACEBOOK

Instagram

TWITTER