Avena: da Oggi una Nuova Opportunità per chi Vuole Mangiare Senza Glutine

AVENA_SATIVA_800-jpg

L’Avena sativa è un cereale antico conosciuto già dall’età del bronzo, proveniente dalla “mezzaluna fertile” (Mesopotamia ed Egitto), oggi coltivato soprattutto in Europa centrale e orientale.

È un cereale naturalmente privo di glutine: l’eventuale presenza di glutine dipende dalla possibile presenza di semi di grano nei sacchi di semi di avena o da contaminazioni successive alla coltivazione (mezzi di trasporto, silos, macchinari per la lavorazione).
La massima cura nella gestione del prodotto e l’adozione di serrate e speciali procedure di autocontrollo nell’ambito del piano HACCP lungo tutta la filiera consentono poche aziende a livello mondiale di garantire l’assoluta purezza dell’avena e l’assenza di qualsiasi contaminazione.
Nel nord Europa è già disponibile qualche prodotto a base di avena commercializzato con la certificazione di “senza glutine” come fiocchi, biscotti, muesli.

In Italia il Ministero della Salute ha recentemente autorizzato l’utilizzo del claim “senza glutine” sulla nuova linea di prodotti Probios. Si tratta della prima linea di prodotti da forno a base di avena ad essere autorizzata dal Ministero della Salute, e che quindi è mutuabile e rimborsabile dal SSN per i pazienti celiaci.
Grazie a rigidi controlli e analisi, i prodotti Probios hanno superato con successo le rigide valutazioni ministeriali, consentendo di presentare per la prima volta in Italia una linea di prodotti da forno a base di avena, garantiti ufficialmente come gluten free.

Infatti, solo una filiera produttiva assolutamente scrupolosa in ogni anello può assicurare la disponibilità di avena priva di tracce di glutine; si tratta di un ingrediente che deve essere garantito e gestito con ogni attenzione fin dalla semina, prodotto e preparato/lavorato in modo tale che eventuali tracce di glutine non superino i 20mg/Kg considerati innocui anche per chi deve consumare alimenti senza glutine.

L’interesse per questo cereale è sempre più crescente, anche per il suo contenuto di fibre e beta-glucani, che la Commissione Europea riconosce contribuire al mantenimento di livelli normali di colesterolo nel sangue: a livello nutrizionale è una nuova risorsa di estremo interesse.
Possiamo quindi affermare che questo interessante cereale è destinato a diventare il cibo del futuro, anche per chi deve consumare alimenti senza glutine.

Per informazioni, scrivi al nostro ufficio controllo qualità: qualita@probios.it

Scopri tutta la gamma di prodotti a base di avena bio senza glutine sul nostro sito!

Taggato con: , , , ,

FACEBOOK

TWITTER