La cultura del biologico inizia sui banchi di scuola


Mangiare bene ed in modo sostenibile è possibile anche sui banchi di scuola. All’inizio del 2018, infatti, il ministro per le Politiche agricole Maurizio Martina, ha presentato un progetto per classificare le mense bio con l’introduzione di due ‘medaglie’, una d’oro e una d’argento, per premiare i vari gradi di eccellenza delle mense degli istituti scolastici italiani.

In quest’ottica, secondo quanto emerso dal Rapporto Bio Bank 2018, i dati dimostrano un trend positivo delle mense scolastiche che inseriscono nei loro menu alimenti biologici: una mensa su quattro, infatti, utilizza dal 70 al 100% di prodotti bio. Numeri che sottolineano ancora una volta le importanti crescite del settore ed una maggiore attenzione alla sostenibilità e alla qualità dei prodotti.

Educazione a 360 gradi


Prestare maggiore attenzione a ciò che mangiamo, alla qualità degli alimenti che compriamo e alla sostenibilità delle culture e degli allevamenti, sono dei veri e propri valori che vanno coltivati sin da piccoli. Una buona educazione alimentare comincia a tavola in famiglia e continua sui banchi di scuola, con l’obiettivo di fornire un esempio educativo fondato sulla valorizzazione dei prodotti che rispettano l’ambiente e la salute.

Quali le regole per l’utilizzo di bio a scuola?


Probios, da oltre 40 anni promotrice della cultura del biologico, è molto attenta a questo tema. Vediamo qualche definizione chiave per identificare prodotti bio in modo semplice, parole importanti che valgono  come regole basilari per i servizi di ristorazione scolastica.

  • Tracciabilità: è molto importante che gli alimenti biologici siano accompagnati da un documento di tracciabilità di filiera che indichi origine, ente di certificazione e controllo.

  • Etichettatura: saper leggere l’etichetta dei prodotti è fondamentale; quelli biologici sono accompagnati dal logo comunitario verde e dalla presenza della parola “biologico” oltre ad una serie di nomenclature.

  • Indicazioni tecniche: rivolte al servizio di ristorazione scolastica e relative all’utilizzo di prodotti come farine o cereali integrali.


Piccoli passi verso un’alimentazione sempre più bio.

 

Leggi anche Il biologico per i bambini: perché sceglierlo?

 

Fonte: biobank.it, foodscience.it